Progetto Armonico Giovani di Massimo Michelangeli e Marina Coppa

Progetto Armonico Giovani

 

Di Massimo Michelangeli e Marina Coppa

 

 

 

Il Progetto Armonico Giovani  è un percorso formativo per ragazzi/e dai 9 ai 17 anni che permetterà l’utilizzo di Simboli e Colori per Riequilibrare dei ragazzo/a.

 

 

Inoltre consentirà di liberare e alimentare l’aspetto Creativo ed Artistico del ragazzo/a attraverso la visualizzazione creativa e l’utilizzo del colore, disegno, scrittura e della voce come espressione vitale della propria Essenza di Luce.

 

I Simboli qui utilizzati sono espressioni sintetiche di particolari Energie o Frequenze presenti in altre Dimensioni di Esistenza. Permettono l’utilizzo di un’Energia che altrimenti sarebbe impossibile utilizzare nella nostra Dimensione Terrena di Vita. Hanno lo scopo, spesso, di Riequilibrare a livello energetico alcuni aspetti dell’Essere Umano, aiutano a ritrovare Lucidità Mentale e un più Armonico aspetto Emozionale ed Energetico.

 

 

 

Indicazioni per utilizzare il libro

 

Gli autori propongono la seguente modalità per utilizzare il testo in maniera efficace, ognuno è comunque libero di poterlo usare secondo la propria intuizione e creatività.

 

l  Osservare con calma e cura i vari disegni, secondo l’ordine che viene dato loro nel testo. Numerare in sequenza ogni disegno, scegliendo personalmente la grafia e la posizione da dare al numero.

 

l  Scegliere un numero e dedicarsi a quel particolare disegno osservandolo con silenziosa calma per alcuni minuti lasciando che l’immagine ci parli.

Condividere con gli altri e/ o anntare su un quaderno o sulle apposite pagine bianche nel testo il nostro sentire.

 

l  Leggere o ascoltare con quieta attenzione qualcuno che legge la poesia che seque il disegno. Condividere con gli altri c/o annotare il nostro sentire.

 

l  Svolgere il piccolo esercizio di visualizzazione proposto. Condividere con gli altri e o annotare la nostra esperienza.

 

l  Scegliere se ricopiare il disegno, anche variandone i colori, oppure crearne uno diverso.

 

l  Leggere il piccolo testo che si trova prima dell’esercizio di visualizzazione. Condividere con gli altri e/o annotare le nostre riflessioni.

 

 

 

 

 


Scrivi commento

Commenti: 0