DISSOLVERSI NELL’ETERNITA’, la simbologia del carattere cinese 永 yong

Download
LISHU, lo stile della calligrafia cinese
LISHU, lo stile della calligrafia cinese
Documento Adobe Acrobat 449.9 KB

 

Eternità |

 

 

Vorrei sapere Eterno Viandante
se mi puoi aiutare
e con me sull'arcano mistero
della Vita per un istante
fermarti a meditare.

 

 

Di cosa è fatta
la goccia di pioggia
che scende dal monte
e con le acque del fiume
scorre all'orizzonte?

 

 

 

 

 

 

 

 

La pioggia è cessata

eppur sorridente
danza verso il mare.
Sei Tu l'Acqua della goccia
non lo puoi scordare !

 

 

Nell'eterno e immobile Vuoto
incessante Mutare,
Vastità e Varietà infinita
eppur un solo grande Cuore
che sperimenta la Vita.

 

 

( Marina Coppa )

 


 DISSOLVERSI NELL’ETERNITA’

 

 

 Il carattere Yong , Eternità, Per Sempre, Permanente, è composto da un “punto” al di sopra del carattere Shui Acqua. E’ il pittogramma di un affluente che si congiunge con un grande fiume, come un goccia, il punto, che cade nel mare, l’acqua.

 


In una cultura dove “l’unica cosa che non muta è il Mutamento” non è la solidità della terra, l’antichità delle montagne, l’incorruttibilità dell’oro o del diamante a dare un senso di durevolezza e di eternità. Bensì diventa Eterno ciò che perde la propria piccola identità per dissolversi in un flusso più grande.

 


Yong indica che la vera permanenza e durevolezza in un universo impermanente, che continuamente cambia, la si trova solo dissolvendo i propri confini in questa stessa immensa totalità.
Si ha così l’apparente paradosso che diventa Eterno chi coltiva un “punto fermo” ed è al contempo un tutt’uno con l’Oceano. Un individuo che sperimenta in vita questa Eternità, questa simultaneità di limite del corpo ed immensità, incontrerà finalmente nella morte una sorta di “ritorno a casa”. La goccia d’acqua che torna al mare.
Per questo alcune scuole Buddhiste e Taoiste danno molta importanza e sacralità al momento del morire: quando si nasce si lascia l’Eternità, quando si muore vi si ritorna.

 


Yong
è un carattere così bello che viene usato come studio di cultori di calligrafia tradizionale, pur essendo composto solo da cinque pennellate in realtà esso contiene tutti gli “Otto Tratti” che è necessario padroneggiare per una bella scrittura (vedi immagine).

 


Interessante che il carattere Yong
che ha la stessa pronuncia e tono, ma che nella scrittura aggiunge alla sinistra di una bocca che parla , significa “recitare una poesia” “esprimersi poeticamente”. Come una bocca che declama parole immortali. Anche se si tratta solo di un prestito fonetico è bello pensare che la Poesia e la Bellezza possano già donare in vita l’Eternità.

 


In italiano i derivati della parola Cuore, Cor-Cordis in latino, possono ben rappresentare alcuni aspetti di Yong.

 


Quando l’Eternità è come una nostalgia, un “ricordo” della nostra origine, la stiamo ri-mettendo nel nostro cuore. Quando la goccia è “accordata” con l’oceano risuona, nel suo piccolo, con la grande melodia universale. Infine “scordare” è una parola importante, sia come stonatura che come "senza cuore". Nel sonno quotidiano l’Eternità si dimentica, pur essendo Lei sempre presente, dimenticando così anche il proprio Cuore.

 

 

 

 

Calligrafia: Min Hua Lin
Commento:
Dante Basili
Poesia:
Marina Coppa
Tratto dal materiale didattico di LI SHU Calligrafia Cinese per praticanti di Arti Marziali, Qi Gong e Meditazione.

 

Corso di Formazione al Progetto Taiji & Bambini

Lingua e Cultura Cinese con la metodologia Xiang Xing Zi


 Le schede dei 100 caratteri cinesi in stile LISHU della calligrafia cinese sono disponibili adesso 

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Minhua Lin (domenica, 17 novembre 2019 10:25)

    天長地久。天地所以能長且久者 ,
    以其不自生故能長生。

    ~ 老子 道德經 第七章

    Il cielo sussiste a lungo e la terra è durevole proprio perchè non vivono per se stessi ecco perchè possono durare in eterno.

    ~7° capitolo del Libro del Dao

  • #2

    Minhua Lin (sabato, 30 novembre 2019 11:17)

    il concetto di pieno e vuoto del taiji, sia sul peso di ogni spostamento. Rilassatezza, rotondità e vivacità, credo abbiano a che fare con la modalità di esprimere il movimento, da una formula ritmata delle cinque figure

  • #3

    Liu Chang (sabato, 30 novembre 2019 19:01)

    Ho assorbito
    Tutto il vuoto
    e mi ha dissetato
    da tutta l’eternita