Conoscere i colori delle maschere dell’ opera di Pechino attraverso I Cinque Elementi

 

Conoscere i colori  delle maschere dell’ opera di Pechino attraverso I Cinque Elementi

 

 

 

 

 

Il Progetto “Taiji & Bambini ” è una via di studio molto interessante che ha come obbiettivo principale l’educazione, la cultura, l’attività fisica e l’armonia che si crea con gli altri, tutto ciò deriva da questi importanti valori che attraverso la pratica migliorano la qualità della nostra vita.

 

 

 

Il laboratorio dove dipingiamo le maschere dell’ opera di Pechino è un approccio semplice ma molto importante con i colori che esercitano un effetto positivo sui bambini, ha suscitato l’anima profondamente innata in ognuno di noi.

 

 

Ogni colore ha nella teoria cinese dei 5 elementi, un significato simbolico. La proprietà del colore interagisce con le emozioni umane, rappresentate anche nelle maschere dei personaggi dell'opera di Pechino. Nelle maschere possiamo trovare una via di accesso alla comprensione di noi stessi e della nostra personalità.

 

 

Noi siamo i colori che indossiamo, od almeno una parte di noi. I colori che scegliamo di indossare sono spesso quelli di cui istintivamente sentiamo di avere più bisogno.

 

 

 

 

I colori in relazioni con i Cinque Elementi

 

 

 

                                                                                                             Cinque Elementi sono: legno, fuoco, terra, metallo e acqua che nascono dall'interazione di Yin e Yang e simboleggiano tutte le cose dell’ universo materiale o immateriale, fisico o psichico. In quanto movimenti dell’energia con le loro caratteristiche rappresentano qualsiasi oggetto o fenomeno, come il ciclo delle stagioni, gli organi del corpo, i sensi, sapori, ed anche naturalmente i colori.

 

 

 

 

 

      Rosso

 

 

 Associato all’elemento fuoco, che simboleggia il sangue, il cuore e la passione, il calore. Quindi una forza vitale e di buon auspicio e felicità, il colore preferito dai cinesi: si può trovare ovunque, dal volto dipinto all’abito della sposa, dalle buste offerte con del denaro ai biglietti di auguri o nelle iscrizioni e nei disegni della festa del capodanno Cinese.

 

 

 

Nel teatro, la maschera con il colore rosso indica un personaggio sacro con determinate caratteristiche: sincerità, lealtà e onestà perché l’incarnato di un bambino quando nasce è di un sano colore rosso.

 

 

 

 

 

 Giallo

 

 

 È simbolo della luce, in particolare, quello del sole, è associato all’elemento Terra nella teoria di Cinque Elementi. Giallo è considerato il colore simbolico della Cina imperiale, che spesso decora palazzi reali, altari e templi, oltre ad essere stato quello delle vesti e e dell’abbigliamento degli imperatori.

 

 

 

Colui che predilige il colore giallo ha la caratteristica di essere determinato, prepotente, sicuro di sé, e non ha paura del combattimento e delle novità. Nel teatro Cinese è riferito ad una persona abile e intraprendente, che ha un carattere vivace ed estroverso, spesso che ha grande vigore, ma che può essere anche arrogante, persino violento e feroce. Una che ci paralizza e ci allontana.

 

 

 

 

 

      Verde

 

Associato all’elemento Legno, è in relazione con la primavera, rappresenta la natura, la crescita della vita, la speranza e la gioventù.

 

 

 

Il verde ha un effetto calmante, perché si ottiene dall’ unione di blu e giallo, mantenendo così l’equilibrio fra i toni caldi e freddi. Le persone che scelgono il verde, indossano proprio c’ò di cui hanno bisogno per recuperare dallo stress.

 

 

 

Nel teatro cinese, il verde è usato pre descrivere una persona irritabile e temeraria, a volte anche brutale, dal comportamento impulsivo, dall'incapacità di assumersi responsabilità nei confronti dei sentimenti altrui. Questa insensibilità si identifica con un colore freddo all contrario del rosso, che significa movimento del sangue.

 

 

 

 

 

      Bianco e Nero

 

Il famoso simbolo del taiji, il taijitu, utilizza il bianco e il nero per rappresentare la complementarietà di Yin e Yang, essi vengono a identificare due estremi o opposti.

 

 

 

Il Nero, di solito si usa riferito a persone o condizioni negative che non riusciamo ad affrontare o che ci ossessionano, come la depressione, che fa apparire il mondo privo di colore. Similmente nel teatro, Il nero viene associato all’inflessibilità, ma anche alla giustizia ,integrità, risolutezza. Invece il bianco all’ astuzia ed inganno.

 

 

 

Il Nero è associato all’elemento l’Acqua. Essendo associato al freddo, la stagione ad esso corrispondente è l’inverno. E’ interessante notare che l’Acqua anche è considerata la Via Suprema nella cultura tradizionale cinese, come Yin e Yang, e che bisognerebbe ritrovare il suo l’equilibrio per armonizzare la nostra forza della natura, la cui forza, si raccoglie, come l’acqua che fa il suo corso grazie alla forza di gravità lasciata libera di scorrere, andrà verso il basso e si aprirà la sua via.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Dante Basili (mercoledì, 28 agosto 2019 18:21)

    Si, Dare un limite. Il Metallo "é" Il polmone e l'intestino crasso. Gli unici due organi in contatto con l'esterno: respiriamo la stessa aria quando siamo vicini (polmone) e se facciamo una scoreggia anche gli altri la sentono (Intestino crasso) Il metallo è così anche il responsabile della "Pelle" in cui sono disposti tutti i meridiani che cominciano la loro circolazione proprio dal primo punto di polmone 中府. "E' con la pelle che "tocchiamo" gli altri quindi la responsabilità del Metallo è anche quella stare bene con gli altri, senza farsi invadere. Molto bello e profondo la saggezza cinese.

    Dante
    Ma di queste cose dobbiamo parlarne dal vivo
    Con Marina ci dedichiamo quest'anno due seminari di un'intera giornata. Ma non riusciremo a spiegare tutto, solo una piccola parte. Si riesce fare una buona spiegazione in cinque giorni pieni, è un grande argomento,
    Potremmo "accennare" a queste cose anche nel nostro corso di calligrafia quando faremo 木火土金水。 Così la lezione diventa interessante!

  • #2

    Dante Basili (mercoledì, 28 agosto 2019 18:30)

    Per i bambini è bello cominciare la calligrafia con i cinque elementi perché ci sono in molti giochi, cartoni, anime e manga, sia in oriente che in occidente. Possono essere un'ottima lezione iniziale.