Master Stefano Danesi

 Master Stefano Danesi

Stefano Danesi, nato a Lodi il 25 giugno 1964, inizia la pratica delle arti marziali all'età di otto anni praticando per cinque anni Karate Shotokan con il Master Aschedamini.  

 


Nell’ottobre del 1984, inizia a praticare Kung Fu “Tang Lang e Shaolin” nella scuola del Master Shin Dae Woung, sotto la guida del Master Mario Mandrà, che nel 1987 lo avvicina anche al Wushu ed al Taiji Quan stile Yang.  


Nel gennaio 1991 si qualifica Istruttore Nazionale P.W.K.A. (Professional Wushu Kung Fu Association) nel settore Wushu. 

 


Sempre nello stesso anno, e per la prima volta in Italia, conosce il Master Yuan Zumou, da pochi anni in Europa e residente a Parigi, Caposcuola Europeo di Shuai Jiao e Shou Bo (l’Arte delle prese e delle proiezioni nel combattimento a mani nude), col quale inizia un percorso veramente ricco ed interessante, ricevendo la carica di Direttore Tecnico Nazionale nel 1994.


 Appassionato alle Arti cinesi, nel 1992 si avvicina anche al Taiji Quan della famiglia Chen iniziando con il M° He Bing Quan; segue poi dei seminari nel 1994 e nel 1995 con il M° Chen Xiao Wang, 19° discendente della famiglia, continuando il lavoro negli anni successivi con il M° Guo Ming Xu ed approfondendo lo studio delle due forme principali, delle armi, del Qi Gong e del Tui Shou.

 


Nel 1998 studia in Italia e successivamente in Cina a Shanghai, il Taiji Quan della famiglia Sun, guidato dal M° Chen Xing Kun appartenente alla 3a generazione, amico di vecchia data del Master Yuan Zumou. Impegnato in quegli anni anche nello sviluppo del Tang Lang, nel 1993 viene riconosciuto dal Master Brendan Lai di San Francisco come Istruttore della Northern Praying Mantis Kung Fu Sistem, e consegue la carica di Direttore Tecnico Nazionale per i settori Taiji Quan e Shuai Jiao dalla C.A.M.A. (Chinese Arts Martial Association), organizzazione presente a quell’epoca, mentre dal 1996 al 1998 si reca periodicamente in Cina a Qing Dao, per approfondire lo studio del Tang Lang “Taiji Mei Hua” dal M° Sun Bao ‘En della 8° generazione, inoltre in quella occasione studia il Taiji Quan San Shou o Dui Da (Combattimento del Taiji) con l’anziano Master Zhu Yong Fu considerato uno dei dieci Maestri più importanti di tutta la Cina. 

 

 

 

Nel 2000 ritorna in Cina per studiare per diletto la Danza del Leone con il Master Wang San di Shanghai, ma soprattutto, per approfondire lo Shuai Jiao dall’Insegnante del M° Yuan Zumou, l’anziano Master Zhou Si Bing (famoso rivale del mitico “Farfalla di Ferro”), ed uno dei pochi maestri custode di un’antica tradizione. 

 


Come Responsabile Nazionale dell’A.S.I., viene tutt'ora invitato ufficialmente in Cina ed in Mongolia a partecipare alle competizioni Internazionali di Shuai Jiao e Boke (Lotta Mongola), nonché agli stage Internazionali di Shou Bo, rappresentando l’Italia. Nel 2004 riceve la carica di Direttore Tecnico Internazionale F.I.S.B. (Fédération Internationale de Shou Bo con sede a Parigi), mentre nel 2007 riceve l’incarico di Vice Presidente della ESJSBF (European Shuai Jiao e Shou Bo Federation). 
 


Tutto il percorso svolto sino ad ora e l’esperienza acquisita grazie alla pratica costante e mirata in tutti questi anni, hanno portato il Master Stefano Danesi ad una profonda riflessione sulle Arti Marziali ed il loro sviluppo attuale, potendo affermare, merito degli insegnamenti del Master Yuan Zumou profondo conoscitore e ricercatore, che a distanza di quasi 40’anni dalla presenza delle Arti Marziali Cinesi in Italia nessun insegnante anche con ottime e rispettose qualità tecniche e filosofiche, ha mai proposto o ha dato una visione così semplice, ma nello stesso tempo così profonda e con un obbiettivo di unione come ha sempre proposto lui.

 


Per questo motivo, da ormai parecchi anni, è impegnato e seguito dal Master Yuan Zumou nella divulgazione del “Progetto Shou Bo”, con lo scopo di riunire tutti i praticanti dei diversi stili in un’unica disciplina sportiva educativa, senza voler abolire il singolo stile o la scuola di provenienza, ma facendo emergere e rivalutare le radici comuni, rifacendosi all’esempio che ne è stato in Cina per 1500 anni in epoca passata.  

 

 

 

Il Master Stefano Danesi è l’autore del libro “Taiji Quan la boxe del grande inizio” pubblicato dalla Sonzogno nel giugno 1998 – Fabbri nel settembre 2000 e promotore di iniziative culturali quali: Taiji Quan nel Parco: la cui prima edizione fu organizzata dal comune di Lodivecchio nel giugno 1991, mentre dal 1992 l’iniziativa è entrata a far parte della manifestazione di “Lodi al Sole” e si ripete ogni anno nel mese di giugno a Lodi presso il parco di villa Braila, coinvolgendo la gente con lezioni giornaliere gratuite per tutto il mese e per persone di tutte le età.

Scrivi commento

Commenti: 0