Kids Shou Bo Summer Camp 2017

Kids Shou Bo Summer Camp 2017 si è concluso a 8 Luglio Sabato pomerriggio con la Festa di Jiao Di Xi

 

Il progetto Kids Shou Bo Summer Camp 2017 si è concluso a 8 Luglio Sabato pomerriggio con la Festa di Jiao Di Xi, suonando anche la musica da vivo, che ha unito I grandi e I piccoli.

 

 Carissimi Genitori e Amici,

 

Il progetto Kids Shou Bo Summer Camp 2017 si è concluso a 8 Luglio Sabato pomerriggio con la Festa di Jiao Di Xi, suonando anche la musica da vivo, che ha unito I grandi e I piccoli. Abbiamo trascorso due ore allegre emozionanti per la nostra Festa, con il tempo della musica, I bambini si muovono in armonia , si è esprimono in base della loro capacita', inteprettando la storia del mostro Nian, utilizzando una maschera costruitta da loro.

 

 

Si ringraziano a tutte le persone che hanno contribuito a realizzare questo progetto: La participazione dell'Associazione Nei Dan, Scuola TianDiHe e gli istruttori Luigi Ventura Vittorio Ariprandi, Fabrizio Cassini e Gabriele Depedri, che hanno svolto loro lavoro per i bambini . Alessandro Conti dell' Associazione Leone Rosso di Cremona, Dante Basili, il nostro promottore di progetto, per la loro stupenda musica dedicata alla Festa!!!!

 

Aspettiamo il prossimo appuntamento per realizzare una Festa ancora piu' bella per tutti noi 😄😄😄😄😄

 

 

 

Direttrice Kids Shou Bo

 

Minhua Lin

 


 Il gioco del Jiao Di Xi

all'origine dello Shou Bo 角牴戲

 

Davanti ai conflitti e le ingiustizie la risposta è la tolleranza. La tolleranza non è debolezza, ma è la dimostrazione di una mente saggia e aperta, e di un cuore benevolente in grado di orientare gli altri verso la bontà.

 

 

Progetto Kids Shou Bo " il gioco della lotta” è quel gioco in cui due soggetti fanno finta di combattere uno contro l’altro senza farsi male. E’ il gioco della regolazione delle forze e del contatto fisico che aiuta a scaricare le tensioni, i bambini potranno così divertirsi con i compagni imparando a capire ed a sviluppare" la sensibilità ", non solo per se stessi a livello practico, ma verso gli altri cotivando così anche l'amore.

 

 

Il gioco del Jiao dixi all'origine dello Shoubo. Lo spettro malvagio (con la maschera) attacca in maniera rettilinea e bisogna esercitarsi ad affrontarlo con tecniche e passi circolari per evitare il conflitto.

 

 

Per il Maestro è importante che la pratica abbia sempre al suo interno il gioco del Jiao dixi conosciuto da noi occidentali come "esercizio del fantasma" che risale ad una antichissima danza rituale mascherata nella quale le forze della Morte, potenti e rettilinee, ma ottuse, vanno combattute con l'abilità, la circolarità e la maestria delle forze della Vita. E' solo un esercizio, ma insegna tantissimo. Utile non solo nelle arti marziali.

 

Per il Maestro è importante che la pratica abbia sempre al suo interno il gioco del Jiao dixi conosciuto da noi occidentali come "esercizio del fantasma" perchè uno dei due praticanti si muove come un automa o come un toro. Risale ad una antichissima danza rituale mascherata nella quale le forze della Morte, potenti e rettilinee, ma ottuse, vanno combattute con l'abilità, la circolarità e la maestria delle forze della Vita. E' solo un esercizio, ma insegna tantissimo. Zumou dice che questo è il fondamento dello Shuai Jiao-Shoubo, e anche di tutte le arti marziali cinesi. E' il cuore comune che pulsa nella nostra pratica, qualsiasi sia lo stile.

 

In questo esercizio sembra che i due sono uno. Quel "fantasma" ce lo abbiamo dentro e lo troviamo riflesso fuori, nelle difficoltà di qualunque natura, che ci mostrano i nostri limiti da superare, le nostre ferite e paure, la mente che spesso ripropone i soliti schemi. Un fantasma da ringraziare poiché ci esorta ad andare oltre.

 

 


 Carissimi Amici, un grande grazie per il lavoro che ci avete donato, al M. Zumou, a Stefano, Dante ....a Minhua che con la sua passione per le Arti Marziali cinesi e per l'educazione coltiva il vivaio dove potranno crescere quei bambini che diverranno in futuro adulti responsabili, liberi e pensanti.

 

Proprio questo le arti marziali cinesi ci trasmettono, essere...... per non avere bisogno di apparire, prigionieri di una immagine riflessa nello specchio di cio' che vorremmo essere e non siamo.

 

Staordinario il metodo Jian Shen Fa, 49 esercizi per tutti.....e per dimenticarsi antistaminici, antidolorifici ed orpelli vari!!!

 

Meraviglia del combattere senza violenza nel programma di Kids Shou Bo, messo a punto da Stefano & Minhua, se volete capire come mantenere la calma di un monaco Zen durante la lotta che tanto piace ai bambini.....ecco, proprio dovete andare a trovarLi a Lodi, oppure in una delle loro scuole.

 

 

In ogni modo un'esperienza indimenticabile!!!

 

Grazie!

 

 

 

Luisa Bonfante

 

Scrivi commento

Commenti: 0