中元節,跳鍾馗 Festa dei fantasmi, la danza di Zhong Kui

中元節,跳鍾馗 Festa dei fantasmi, la danza di Zhong Kui

Nella tradizione cinese il quindicesimo giorno del settimo mese del calendario lunare si chiama 中元節 Zhōng yuán jié ( giorno dei fantasmi )e il settimo mese è considerato come 鬼月 Guǐ yuè ( il mese dei fantasmi.)

 

Occorre fare offerte di cibo agli spiriti affamati, accendere incenso e bruciare finto denaro nelle fornaci dei tempi. Le offerte servono ad impedire atti vendicativi da parte degli spiriti contro le abitazioni dei vivi.


Dopo questo mese tutti gli spiriti dovrebbero andarsene e non devono disturbare i vivi. Se non obbediscono e danneggiano vita dei vivi, il re dell'inferno manderà 鍾馗 Zhong Kui per catturare questi spiriti maligni. Nei ultimi giorni alla fine del mese dei fantasmi, i tempi toaisti si  svolgono le ceremonie rituali della danza  di Zhong Kui  per portare la tranquilità e la sicurezza nelle abitazioni. Gaudate questo link https://www.youtube.com/watch?v=ozsIcwU3cvg  http://www.seanphoto.idv.tw/show3/pic/people1/05/32/index.html

Storia di 鍾馗 Zhong Kui

 

 

La danza di Zhong Kui è molto popolare in Cina, si crede che essa trasmetta il messaggio di evitare calamità portando buon fortune.

 

Pertanto, nel Capodanno Cinese, viene spesso acquistato un dipinto di Zhong Kui che viene appeso a casa. Inoltre, questa danza veniva usata per celebrare eventi particolari come le nascite, le cerimonie taoiste, negli esorcismi ed in alcuni rituali per proteggere la casa.

 

I popoli Cinesi ritenevano che ovunque la danza di Zhong Kui fosse eseguita, la buona fortuna sarebbe arrivata e rimasta in quel luogo, mentre i disastri e le sventure se ne sarebbero andate via.

 

Nel folclore cinese, Zhong Kui è il “Re degli Spiriti” che esorcizza i fantasmi e gli spiriti maligni.

 

Secondo la leggenda, visse nella montagna Zhong Nan all'inizio della Dinastia Tang. Era nato con una testa di pantera ed aveva grandi occhi, un volto cosi detto di ferro ed una riccia barba. Anche se apparentemente molto brutto, era una figura profondamente dotta al talento. Come uomo di integrità, ha sempre accolto la giustizia e non ha mai temuto il male e la cattiveria.

 

Quando l'Imperatore Xuan Zong della Dinastia Tang ascese al trono, Zhong Kui andò a Chang'an per partecipare all'Esame Imperiale Civile. Colpito dalle cinque poesie scritte da Zhong Kui, l’esaminatore capo lo elogiò come un prodigio e conferì a lui il primo posto rispetto a tutti i soggetti esaminati.

 

Durante l'esame di Palazzo, però, un perfido ministro denominato Qi Lu giudicò Zhong Kui per la sua apparenza sgradevole, parlandone più volte male di lui davanti all'Imperatore.

 

Così, il suo titolo di "Zhuang Yuan" o “Prescelto” fu tolto dall'Imperatore stesso a causa del suo aspetto sfigurato. La rabbia di Zhong Kui fu talmente enorme che si suicidò lanciandosi più volte contro un pilastro del Palazzo Imperiale fino a quando la sua testa non si ruppe.  

 

Dopo la sua morte, dannatamente rinchiuso all'inferno perché si è suicidato, il giudizio finale del Re dell'inferno, visto il potenziale in Zhong Kui ottenuto attraverso gli l’elogi e gli onori ottenuti negli esami Imperiali, conferì a Zhong Kui il titolo di “Re degli Spiriti”, sempre alla loro caccia e sempre mantenendo l’ordine tra i fantasmi.



Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Walter Di Maso (mercoledì, 17 agosto 2016 13:13)

    ma che figata . un po come la tauromachia ,che ora é solo folklore ,ma anticamente era da considerare un viaggio iniziatico per dominare la propria natura piú bassa